SIA 2060 – Infrastruttura per la mobilità elettrica

Registrazione
Data 09.06.2023
ora ore 14 - 17
Luogo Webinar
Organizzatore LogoSIA inForm
Categoria Corsi
Lingua in cui si tiene l’evento Italiano
Codice del corso SIA2060-03-W23I

La mobilità elettrica sta prendendo sempre più piede. Nel 2022, tra tutte le autovetture di nuova immatricolazione circa il 25% corrispondeva a veicoli elettrici a batteria o ibridi plug-in. Questa tendenza dinamica aumenterà rapidamente la necessità di infrastrutture di ricarica negli edifici. Si prevede che in Svizzera, entro il 2035, più della metà dei parcheggi sarà elettrica. Il quaderno tecnico SIA 2060 affianca i professionisti, fornendo loro le basi ottimali per progettare in modo corretto e sicuro, preparando gli edifici al futuro, in termini di mobilità elettrica.

Nel quaderno tecnico SIA 2060 la SIA affronta il tema della mobilità elettrica, con l’obiettivo, in particolare, di creare in questo ambito maggiore sicurezza per quanto concerne la progettazione. In considerazione dello sviluppo previsto, le nuove costruzioni e gli edifici esistenti devono essere dotati delle infrastrutture necessarie. Il quaderno tecnico fornisce quindi delle linee guida sulle varie attrezzature esistenti e indica quali aspetti devono essere presi in considerazione nella progettazione. Oltre alle condizioni tecniche, valide in generale, il SIA 2060 fornisce anche le basi per permettere ai Comuni e ai gestori della rete elettrica di adottare le condizioni quadro necessarie.

Poter disporre di infrastrutture capillari che si estendono ad ampie parti del territorio rappresenta uno dei principali criteri per il successo della mobilità elettrica. Il quaderno tecnico concerne, in prima linea, la fase della progettazione. Esso si rivolge innanzitutto agli architetti e agli investitori. Illustrando quali siano gli aspetti da chiarire e quali le domande a cui rispondere, il quaderno tecnico rappresenta un aiuto per progettare correttamente l’allestimento degli edifici. Il documento serve anche ai progettisti di impianti elettrici quale strumento di comunicazione e definisce i parametri di base per il suo settore di competenza. Nel presente corso, i relatori, facenti parte della commissione per le norme relative all’impiantistica degli edifici e all’energia della SIA, presenteranno i principali contenuti del quaderno tecnico SIA 2060: le basi della mobilità elettrica, della tecnologia di ricarica, così come i metodi di calcolo della prestazione necessaria e del fabbisogno energetico, sulla scorta di esempi pratici.


Programma

A. Introduzione alla mobilità elettrica
B. Tecnologia di ricarica
C. SIA 2060

  • Progetti
  • Esigenze energetiche
  • Classifica degli utenti e raccomandazione riguardo al numero di parcheggi
  • Scelta del sistema
  • Altre norme e regolamentazioni, compresi SIA500, regolamenti EF EN IEC 61851, EN ISO 1511, ecc.

D. SIA 2060 – Esempi di calcolo
E. SIA 2060 – Applicazione ed esercizio
F. Casi di studio ed esercitazioni


Obiettivi

  • Apprendere le basi della mobilità elettrica, della tecnologia di ricarica e dei metodi di calcolo della prestazione richiesta e del fabbisogno energetico.
  • Conoscere i valori indicativi sull’importanza di tale equipaggiamento.
  • Essere informati in merito alle condizioni quadro in ambito tecnico, strutturale e regolamentare, così come sugli aspetti da considerare al momento della progettazione.

Pubblico mirato

  • Architetti
  • Progettisti di impianti elettrici
  • Investitori nel settore degli edifici, committenti 
Relatore(i)

Alessandro De Guglielmo, è nato in Vallese, a Sierre. Dopo aver conseguito la maturità scientifica presso il Collège des Creusets a Sion, decide di studiare design dei mezzi di trasporto. Dapprima frequenta una scuola preparatoria a Grenoble e poi ottiene il Master in Trasportation e car design presso la Scuola Politecnica di Design di Milano. Per la sua tesi di master (anno 2001) progetta un veicolo cittadino elettrico.

Dopo gli studi, lavora due anni come designer 3D presso il centro Design di Alfa Romeo ad Arese. In seguito, è assunto presso la Protoscar SA, nel Cantone Ticino, dove lavora sempre in veste di designer. Per una decina d’anni Alessandro De Guglielmo resta alla Protoscar, dove si occupa quasi esclusivamente di temi legati alla mobilità elettrica e di veicoli di qualsiasi tipo, ma anche di stazioni e reti di ricarica.

Nel 2013, decide di entrare a far parte dello studio di design del gruppo Volkswagen a Wolfsburg, dove per la durata di quattro anni si focalizza sul design di produzione. In seguito, fa ritorno in Ticino dove crea la sua società di design e consulting, contribuendo altresì allo sviluppo della rete Allego in Francia e Inghilterra. Inoltre, De Guglielmo diventa responsabile della rete Ionity per l’Italia, progetto che segue fino a settembre del 2020.

Costi

Affiliazione come ditta SIA: CHF 406.-
Membri individuali SIA: CHF 493.-
Non soci: CHF 580.-

Registrazione